Borgo di Cannavà

Il  borgo di Cannavà dalle origini settecentesche ha rappresentato e rappresenta il cuore delle attività agricole dell'azienda dei  Principi Acton di Leporano.

Dalla fine del  Settecento l’architettura industriale, di una società agricola in evoluzione, si esprime in  Calabria  attraverso numerosi insediamenti che testimoniano il rapido passaggio da un sistema di produttività arcaico a generalizzati processi di ammodernamento.

In quest’ottica nasce a  Cannavà, nel territorio della  Piana di Gioia, l’insediamento agricolo dei principi  Serra di Gerace, eredi di un consistente patrimonio feudale.

La  Masseria Santa Teresa, episodio esemplare nella ristrutturazione degli insediamenti produttivi, commissionata dalla principessa Maria Antonia Grimaldi-Serra di Gerace all’architetto Giuseppe Porco tra il  1822 e il  1825, di impianto molto più semplice, non necessitando di ambienti destinati alla rappresentanza o alla celebrazione della dinastia, ripercorre un iter che media tra la villa padronale e l’insediamento agricolo con annessa l’abitazione del signore-agricoltore in un equilibrio compositivo fra le varie parti destinate alla produzione, all’alloggio dei lavoratori, alla residenza dei proprietari, questi ultimi, non più soggetti astratti nella gestione dei possedimenti, ma presenza essenziale durante le fasi cruciali della produzione.

L’organismo si compone di una serie di corpi di fabbrica, articolati intorno alla piazza quadrangolare; parte delle strutture è destinata adabitazione per i contadini,  forno,  cappella gentilizia,  abitazione per il canonico; sul lato opposto magazzini, fienili e abitazione padronale. La piazza è attraversata da un asse viario di collegamento con la campagna e i vari ambiti di produzione.

Oggi il Borgo di Cannavà, trasmesso in eredità per linea femminile ai Principi di Leporano, conserva  il suo patrimonio artistico rurale grazie all’attenta amministrazione da parte di Maria Eleonora ed al lavoro di gran parte della sua piccola comunità che si tramanda di generazione.

© Copyright 2015 Azienda Agricola Acton di Leporano - Tutti i diritti riservati // P.I. 06812860630